Il naturismo sulla spiagge in Puglia, la vacanza tra libertà e natura

 

spiagge nudisti in Puglia nel Salento

Naturismo e nudismo in Puglia e nel Salento 

Il naturismo è una filosofia di vita ed i naturisti sono tutte quelle persone che hanno in comune il fatto di accettare la nudità come una buona pratica allo scopo di favorire il rispetto per se stessi, gli altri e l’ambiente.
Dove trovare una spiaggia addatta in Italia?
Il naturismo, come è noto, nacque in Germania alla fine del 1800 e si espanse in buona parte dell'Europa dove ad oggi si contano circa 1500 spiagge naturiste). In Italia, il timore che il naturismo potesse essere solo forma indiretta di puro esibizionismo, ha arginato in parte il fenomeno, motivo per cui esistono al momento pochissime spiagge in cui il nudismo è autorizzato.

Per questo motivo ogni anno le spiagge europee dove il nudismo è una pratica ben tollerata, sono frequentate da almeno cinquecentomila naturisti italiani i quali le scelgono per passare le loro vacanze in luoghi a loro destinati, mentre oltre venticinque milioni sono i naturisti europei che per le loro vacanze naturiste scelgono Paesi come la Grecia, la Francia, la Spagna, la Croazia.
In Francia si trova il più grande villaggio nudista d'Europa, quello di Cape d'Agde, dove vi sono alberghi, supermarket e discoteche in cui uomini, donne, anziani e bambini vivono in modo integrale ed autentico il naturismo.

I centri turistici italiani certificati INF-FENAIT

Anche se in Europa sono sicuramente più numerosi, in Italia negli ultimi anni è sempre più facile trovare centri naturisti dove poter trascorrere una giornata intera, una vacanza breve o lunga, a contatto con la natura in completo relax, circondati da paesaggi meravigliosi. Negli stessi centri è possibile partecipare alle attività sportive e ricreative anche con tutta la famiglia.
Nel nord Italia in Piemonte, il centro Le Betulle, è il luogo ideale per una vacanza in campeggio tra i boschi. In Liguria da aprile a settembre il campeggio Costalunga offre la sua vacanza tra le colline ed i boschi liguri. In Emilia Romagna nell'ambiente familiare di CA LE SCOPE è impossibile non trovare pace nel Parco Naturale del Monte Sole, o splendide giornate di sole nella pineta di Dante al Camping Classe. Il Borgo Cornicola, COSTAMARA e SASSOCORBO si trovano invece nella splendida Toscana. Il centro naturista della Sardegna è Le Peonie, mentre in Calabria troviamo PIZZO Greco e diverse zone nei pressi di Crotone dove già da tempo si ritrovano gli amanti del nudo integrale; spesso i vari comuni ufficialmente accettano e riconoscono questi tratti di spiaggia garantendone la pulizia e la tranquillità dei frequentatori.
I centri naturisti della Puglia si trovano nel Gargano con il PARCO GARGANO e nel territorio di Brindisi alto Salento, a Carovigno nel Resort Naturista GROTTAMIRANDA.

Le spiagge naturiste in Italia

Queste sono invece le spiagge naturiste in Italia, quelle in cui le amministrazioni locali hanno autorizzato alla pratica naturista. Si tratta sempre di luoghi dal paesaggio incantevole dove la natura diventa un tutt'uno con la filosofia di vita del naturista o nudista. Oltre a quelle autorizzate esistono anche delle spiagge che per consuetudine sono ormai frequentate soltanto da nudisti e naturisti e divengono periodicamente il punto di riferimento per tutti gli amanti del genere.
Ricordiamo che esiste una differenza tra naturisti e nudisti anche se spesso si tende a generalizzare.
Il naturista è colui che promuove e rispetta il rapporto diretto con l’ambiente naturale, seguendo anche un’alimentazione ed uno stile di vita il più possibile naturale, praticando sport all'aria aperta e vivendo anche il suo stare nudo in spazi privati o pubblici, come un momento di assoluta libertà e rispetto per gli altri.
Il nudista invece è semplicemente colui che pratica la nudità principalmente nelle località balneari, senza essere motivato da ragioni filosofiche legate alla necessità di condurre, in modo estremo ed integrale, una vita sana a contatto della natura.

Spiaggia Nido dell'Aquila
Parco Naturale di Rimigliano - San Vincenzo (Livorno)

Spiaggia di Acquarilli
Isola d'Elba - Toscana

Spiaggia di Capocotta
Lido di Ostia (Roma)

Lido di Morge
Torino di Sangro (Chieti)
La spiaggia del Lido di Monge è situata ssulla costa abruzzese, nel comune di Torino di Sangro.

Spiaggia di Buca Rossa - Piombino (LI)

Spiaggia del Troncone a sud di Cala Finocchiaro
Marina di Camerota (Salerno)

Spiaggia di Focene - Fiumicino (Roma)

Spiaggia di Bulala - Gela (CL)

Le spiagge ed i luoghi dove praticare il naturismo in Puglia e nel Salento.

A Vico del Gargano, per esempio, un posto bellissimo, realmente immerso nella natura offre ai naturalisti la possibilità di una vacanza tranquilla e rilassante in un magnifico campeggio che occupa solo una parte di un immenso parco: il cuore del campeggio è un piazzale con la Club House (salone-salotto-reception-cucina-bar) e una spettacolare piscina: qui il naturista qui può tranquillamente considerare la nudità come uno degli aspetti dello stare in armonia con la natura.
La spiaggia di Vignanotica lungo la provinciale vicino a Vieste, permette la pratica del nudismo.

Nel Barese sulle spiagge di Torre Calderina, Cola Olidda e Torre Incina tra Polignano e Monopoli, la Freak Beach di Pietra Egea sono delle spiagge notoriamente frequentate da nudisti anche se non riconosciute ufficialmente. Si tratta infatti di località che il passaparola tra gli appassionati frequentatori, ha trasformato in punti di riferimento per nudisti, naturisti e tutto il popolo gay.
Nel brindisino a Punta Penna Grossa nei pressi di Carovigno e la spiaggia S. Lucia vicino ad Ostuni, sono altri due approdi dove il naturismo è ben tollerato. Anche presso Torre Guaceto un tratto di spiaggia dell’Area Marina Protetta è uno dei posti dove la pratica del nudismo in bassa stagione è molto attiva.
Nel meraviglioso Salento presso Porto Selvaggio o più a sud verso Gallipoli Punta Pizzo e Punta della Suina, è facile trovare delle oasi di tranquillità notoriamente frequentate da nudisti. La bellezza del paesaggio della costa salentina è infatti un invito per tutti coloro che vogliono vivere la propria vacanza a contatto con la natura in assoluta libertà. La costa frastagliata nasconde delle piccole baie che nel tempo sono diventate meta di un turismo di nicchia: infatti sono frequentati non solo da appassionati naturisti e semplici nudisti, ma sempre più ricercati dalle comunità gay.