La spiaggia di Torre Chianca, una delle marine di Lecce nel Salento

 

La spiaggia di Torre Chianca è una delle località più frequentate dai leccesi, unitamente a Frigole e San Cataldo grazie alla vicinanza con il capoluogo.
Il tratto di spiaggia nei pressi della torre cinquecentesca ormai diroccata, è quello più amato dalle famiglie con bambini grazie ai suoi fondali poco profondi , le acque basse e limpide, la tranquillità dell’intera zona.
I fondali di Torre Chianca rappresentano anche un’ottima meta per sommozzatori ed appassionati in quanto nelle acque antistanti si trovano spesso reperti archeologici; tra questi, vicino all'isolotto che si affaccia proprio di fronte alla costa l'interessante serie di sette colonne di marmo, di fattura molto pregiata a cinque-sette metri dalla superficie dell'acqua. Chi preferisce le comodità può trovare sulle spiagge diversi stabilimenti balneari che offfrono ogni tipo di servizi e comodità, dalle attrezzature da spiaggia, al noleggio di winsurf e canoe, ai servizi di ristorazione e bar.
Di particolare pregio naturalistico il bacino del fiume Idume, che nei primi anni del '900 è stato al centro di un'importante opera di bonifica delle paludi che si formavano al si là delle dune, ed il Parco di Rauccio, un'importante area protetta di bosco.


Le altre Marine di Lecce sono Frigole con la sua lunga spiaggia di sabbia bianchissima a ridosso di un bacino idrico, l’Acquatina, completamente circondata da alte dune ricche di vegetazione, Torre Rinalda, sabbia dorata e mare verde intorno all'antica torre ormai diroccata, e San Cataldo, da sempre meta privilegiata dei leccesi, con la sua alternanza di basse scogliere e di ampi tratti di spiaggia sabbiosa.